';

La tua pianta grassa sta morendo? Scopri come salvarla


come-salvare-la-propria-pianta-marcia

Tutti noi abbiamo avuto a che fare con una pianta grassa che per motivi inspiegabili inizia a perdere foglie e morire. Ogni volta la vediamo seccare lentamente, cercando inutilmente di riprenderla con acqua o concimi.

Per provare a recuperarla va chiarito innanzitutto il motivo dell’appassimento.

In primo luogo, non sempre le foglie che cadono stanno a significare che la tua pianta grassa sta morendo, o che stai facendo qualcosa di sbagliato.

Infatti, come per tutte le piante, le foglie succulente non vivono per sempre. Quando la pianta cresce, crea foglie nuove e muoiono le più vecchie. Quindi, se la tua pianta ha foglie secche alla base, e soltanto alla base, non devi preoccuparti, è normale!

Se le foglie vecchie cominciano a diventare sgradevoli, è possibile rimuoverle tirandole con delicatezza, togliete solo le foglie che vengono via facilmente o sono totalmente morte.

Eccessiva irrigazione

Se le foglie superiori della tua pianta (la nuova crescita) non sono in piena forma, dovrai determinare ciò che potrebbe essere la causa del cambiamento.

Un eccesso di irrigazioni sembra essere una delle maggiori cause di morte per le piante grasse, anche il suolo può causare problemi per le succulenti.

Se le foglie cominciano a sembrare gialle e trasparenti, si sentono molli al tatto, è probabile che tu abbia innaffiato troppo.

Le piante grasse marciscono perché in natura vivono in luoghi aridi dove le piogge scarseggiano e il terreno è composto o da sabbia o da rocce quindi molto drenante.

Sotto vi è un esempio di pianta grassa che è stata irrigata troppo.

Echeveria Secunda, in seguito ad un eccesso di irrigazioni.

Un segno precoce delle eccessive innaffiature è che le foglie cadono con un leggero urto e che si verificano macchie nere morbide sulle foglie o sul fusto, il problema allora è diventato grave e sarà più difficile salvare la vostra succulenta.

Come salvare le piante che stanno marcendo

Se si vedono macchie nere sul fusto, dovrai tagliare la tua pianta con una lama sterile, e propagare la cima, assicurandosi di eliminare ogni macchia nera e quindi dare un po’ di tempo per asciugare prima di ripiantare (3-5 giorni).

cactus marcio

Cactus marcio, bisogna tagliare la parte superiore e piantare la parte sana dopo 2-3 giorni dal taglio.

Nebulizzare periodicamente in attesa che la cima emetta radici spontaneamente. Talvolta può aiutare uno stimolante di radicazione sulla ferita per velocizzare la radicazione ed aumentare le chance che la tua pianta sopravviva, ottimo anche per stimolare le talee ad emettere nuove radici.

Bassa esposizione

Un altro motivo principale è la scarsa luminosità. Le piante grasse necessitano di stare all’esterno con una buona esposizione. Tenere le piante grasse in casa le porterà alla morte nella maggior parte dei casi, poiché la poca illuminazione, unita ad una scarsa ventilazione faranno ammalare e marcire la vostra pianta.

Va detto inoltre che la perdita di tutte le foglie è un sintomo della scarsa illuminazione.
Tenerle quindi all’esterno con sole parziale o pieno in caso di cactus, questo accorgimento farà vivere le vostre piante in forma.

Mancanza d’ acqua

Se si inizia a notare le foglie superiori che iniziano a seccare ottenendo un effetto asciutto e croccante, probabilmente è il momento di dare più acqua alle vostre succulenti. La maggior parte delle piante grasse si riprenderà in fretta, se da poco tempo mostra le tipiche rughe per mancanza di acqua. Tuttavia, se le foglie sono quasi completamente schiacciate, probabilmente la pianta non si riprenderà.




Grazie per aver letto questo articolo!

Ci piacerebbe informarti ed aiutarti di più sulla cura delle tue piante!

Seguici sulla nostra pagina Facebook per restare aggiornato e saperne di più sul mondo delle piante.